Berlino è una meta affascinante, densa di storia, piena di vita e con tante attività da fare Un luogo ideale per trascorrere un viaggio tra amici o il Capodanno 2019.

Per quale motivo? Perché è una città che ad ogni angolo racconta la storia sociale e culturale del suo popolo. Uno di quelli che più hanno influito sull’Europa del passato e del presente.

Un esempio? Vi siete mai chiesti cosa sia accaduto ai 160 chilometri di cemento che componevano il Muro di Berlino? Non sono più presenti al completo all’interno dell’area della città e quindi dove sono finiti?
Le risposte sono molte.

Dov’è finito il Muro di Berlino?

Secondo alcuni molti resti del Muro sono stati venduti ai turisti, secondo altri sono stati ceduti ad altre nazioni oppure a privati, storici e collezionisti.

Tuttavia è difficile pensare che tutta la mole di materiale sia sparita così.
Negli anni sono state bandite diverse aste, inizialmente molto remunerative, per recuperarli, poi però l’attenzione del mondo è andata scemando e la maggior parte del Muro oggi si trova ancora a Berlino e nei suoi dintorni, diviso in piccole parti.

Se ne possono trovare dei segmenti nei cortili interni di alcuni edifici, presso l’East Side Gallery o in Bernauer Straße oppure, ancora, all’interno di altri memoriali presenti in città.

Il Cimitero del Muro di Berlino

Spostandoci invece a Sud di Berlino, a Teltow, nel distretto di Potsdam-Mittelmark, troviamo un fenomeno curioso, una specie di “cimitero del muro”. Qui riposano decine di sezioni di cemento, abbandonate in un campo diviso dalla strada solamente da una recinzione. Questo luogo si chiama, appunto “Il cimitero del Muro”.

Il sito è apparentemente abbandonato e soltanto gli artisti di strada si recano al suo interno per creare qualche opera d’arte sui pezzi rimasti del Muro.

In occasione del Capodanno a Berlino o di qualsiasi viaggio nella capitale tedesca questo luogo è imperdibile. In realtà non si tratta che di una zona di deposito di materiale. Ma è il materiale che fa la differenza.

Un Cimitero o una diffusione dei resti del muro?

E se poteste scegliere? Manterreste tutti i resti del muro in un solo posto oppure li lascereste diffusi in giro per il mondo e per la città per diffondere ovunque la memoria dei terribili atti che rappresenta?

Diteci la vostra nei commenti!

 

Ti potrebbero interessare anche:

Capodanno a Berlino: la città dove la creatività abbatte le barriere

Cadpoanno a Berlino: Fragrances -il primo bar al mondo per tutti i sensi!

Come entrare al Berghehin di berlino: le confesione di Sven!

Post recenti
viaggi-per-giovani-in-salento-gruppo di ragazzi ad un gazebo-samsara - viaggi evento