Lago di Carezza e Bolzano: Benvenuti al Lago dell'Arcobaleno

lago di carezza

ed i mercatini di bolzano

Data e programma

domenica

8 dicembre 2019

sconto attivo
70€

ORE 7.30: SI PARTE! DESTINAZIONE: LAGO DI CAREZZA

  • 7.30 – Partenza da Brescia – via Cantore 9
  • 8.00 – Partenza da Desenzano – casello di Desenzano
  • 8.30 – Partenza da Verona – casello di Verona Nord

Eccoci pronti a partire per il Lago di Carezza!
Sul pullman si incomincia a svegliarsi, conoscersi ed entrare nel clima di Wonder e della giornata che ci attende.

ORE 10.30: ARRIVO PREVISTO AL LAGO DI CAREZZA

Siete pronti ad immergervi in un luogo incredibile? La magia del Lago di Carezza è dovuta soprattutto ai suoi colori, al punto che in lingua Ladina viene definito “Lec de Ergobando” oppure “Lec de arcoboàn”, ovvero Lago dell’Arcobaleno.
Oltre ai colori pazzeschi il lago è caratterizzato da alcune particolarità:

  • la completa assenza di immissari: il lago di Carezza è infatti alimentato solamente da sorgenti sotterranee;
  • il lago ha dimensioni variabili: profondità, larghezza e lunghezza variano infatti in base alle stagioni. I maggiori afflussi d’acqua infatti sono dovuti alle piogge, ma soprattutto allo scioglimento dei ghiacciai. Ecco perché le dimensioni massime si raggiungono a fine primavera;
  • il riflesso del massiccio del Latemar è uno degli spettacoli più impressionanti. Questa montagna, espressione massima della bellezza delle Dolomiti, infatti si specchia nel lago generando una vista incredibile che vi lascerà senza parole.

In questa giornata troveremo il Lago di Carezza completamente ghiacciato e circondato dai tipici mercatini di Natale che, da anni, fanno da cornice alla natura incontaminata in questo particolare e “caldissimo” periodo dell’anno.

ORE 12.30: PARTENZA PER BOLZANO

Una volta ammirato il Lago di Carezza e visitato i primi mercatini partiremo alla volta della bellissima Bolzano. Arrivati a destinazione sarà possibile visitare la città. Il Duomo che domina piazza Walther, i portici, Piazza delle Erbe e i mercatini di Natale che anche qui occuperanno buona parte della città e dell’attenzione. Tutto il tempo per pranzare in un ristorante o una birreria tipica, per visitare mercatini e città e per godervi una giornata al 100% Altoatesina.

ORE 17.00: RITROVO E RIENTRO PRESSO LE PROPRIE CITTÀ

La giornata a Bolzano finisce qui! Ma abbiamo ancora qualche ora per stare insieme e smaltire l’allegria sul nostro pullman!
Non fatevi problemi nel lasciarvi andare a canti, cori e giochi di ogni tipo! Wonder è anche condividere il piacere di una canzone stonata a squarciagola. Sempre nel rispetto di chi, magari, vorrà riposare.

cosa vedere

Quella che ci aspetta nel Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano è una domenica all’insegna della natura e del calore del Natale. Il Lago di Carezza infatti è uno dei più bei laghi alpini d’Europa, e per questo è meta ogni anno di centinaia di migliaia di visite.

Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano - ragazza sotto la neve

la leggenda del lago di carezza

Se lo chiamano “Lago dell’arcobaleno” non è solo per la vastità di colori che si riflettono nelle sue acque cristalline. Si narra infatti che lo stregone del Latemar, Masarè si fosse innamorato della splendida Ondina, la ninfa che viveva nel Lago di Carezza.
Per conquistare l’amore della ninfa Masarè si rivolse alla stria Lanwerda che gli consigliò di fingersi gioielliere e costruire con i gioielli un arcobaleno sopra il lago, per attrarre la ninfa.
Masarè fece tutto, ma si dimenticò di travestirsi. Fu così che quando Ondina uscì dall’acqua, incuriosita dall’arcobaleno lo riconobbe e fuggì, stavolta per sempre, nelle acque del lago.

Masarè, infuriato, distrusse l’arcobaleno e tutti i gioielli finirono nel lago che, da quel giorno, riflette migliaia di colori regalando agli uomini viste e immagini meravigliose.

il lago e la natura circostante

Il Lago di Carezza è privo di immissari: si alimenta con sorgenti sotterranee e acqua di deflusso.
Il periodo di massimo invaso del lago corrisponde al periodo di massimo scioglimento dei ghiacci, ovvero la tarda primavera, mentre il punto minimo si tocca ad ottobre.

La profondità va pertanto dai 6 ai 17 metri, mentre le dimensioni massime del Lago di Carezza vedono una lunghezza di 287 e una larghezza di 137 metri.

Tutto intorno un autentico paradiso. La foresta è composta praticamente nella sua interezza di abeti rossi, alberi famosi per il loro legno ad altissima risonanza, perfetto per la costruzione di casse armoniche.

L’ambiente incontaminato permette la vita di molte specie animali e vegetali. Nello specifico le acque del Lago di Carezza sono il regno del Salmerino alpino, pesce molto delicato che vive solamente in acque particolarmente pulite e fresche.

L’ambiente vegetale, oltre che dell’abete Rosso già citato è di dominio delle Caricacee, bellissime piante a foglia lobata che ricoprono il sottobosco di questo angolo di paradiso.

i mercatini di natale del lago

Come da tradizione alto atesina, la zona del Lago, nel periodo natalizio, viene adornata con luci e addobbi natalizi. Il calore di queste luci che si specchiano nell’acqua, anche la sera, è veramente speciale e nonostante si tratti di una presenza antropica non impatta sul fascino naturale dell’area, anzi, ne valorizza la romanticità.

Potrete trovare in diverse bancarelle molti prodotti tipici, ma anche bere un vino caldo, un punch o semplicemente del Tè, per scaldarvi un po’.

Quella che ci aspetta nel Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano è una domenica all’insegna della natura e del calore del Natale. Il Lago di Carezza infatti è uno dei più bei laghi alpini d’Europa, e per questo è meta ogni anno di centinaia di migliaia di visite.

bolzano: piazza walther

L’icona di Bolzano è Piazza Walther, centro di vita e cuore pulsante della città.
Come dice il nome la piazza è intitolata a Walther von der Vogelweide, il più importante poeta alto atesino di sempre. Al centro della piazza si trova proprio una sua statua in marmo.

I lati della piazza sono costellati da portici ed eleganti caffè. È praticamente d’obbligo fermarsi in uno di essi per una buonissima colazione a base del dolce tipico dell’alto Adige: il delizioso Strudel di Mele. Semplicità e tradizione al servizio del Gusto.

Proprio qui, durante il periodo di Natale sono allestiti i celebri Mercatini di Natale di Bolzano. La città è sede storica di questa famosa tradizione e ve ne si trovano tra i più belli del Tirolo e dell’Alto Adige.

Molto bello anche il Duomo, che chiude la vista della piazza nel lato meridionale.

il duomo di santa maria assunta

L’edificio religioso più importante della città svetta su Piazza Walther con il suo particolare e bellissimo tetto policromatico. Spiccano le tinte del verde, del blu e del giallo e sono splendidi gli intarsi in rame che definiscono la geometria delle finestre. I lavori di costruzione videro la fine nel 1412, mentre la posa della prima pietra risale ad un periodo molto più antico.

Il duomo di Bolzano sorge infatti su 3 antiche chiese sovrapposte l’una all’altra (fatto abbastanza tipica nella storia) La prima è del IV secolo, la seconda del VIII e la terza del XI. Lo stile dell’edificio che vediamo oggi è tipicamente tardo gotico, e l’imponente campanile risale al 1517, aggiunto al termine della costruzione definitiva.

E proprio il campanile è uno dei gioielli di Bolzano. E’ infatti in grado di suonare 11 diverse melodie grazie alle sue 25 campane. Questo piccolo concerto di Campane avviene ogni sabato e domenica alle ore 11.

Da ammirare è anche il rivestimento esterno interamente in marmo rosso e giallo. Vi spiccano elementi Gotici e vi si cela la Porticina del Vino. Si tratta di una porticina attraverso la quale, con uno speciale permesso, era ammessa la vendita di Vino.

L’interno è decorato da affreschi del 1370 realizzati dagli allievi della scuola di Giotto e custodisce un pulpito gotico e un altare in marmo di rara bellezza.

piazza delle erbe e via dei portici

Come ogni grande città che si rispetti anche Bolzano ha la sua via del fashion, dei negozi alla moda e dei desideri. Si tratta di Via dei Portici, il cui nome ne descrive immediatamente la caratteristica fondamentale. Il piccolo viale è infatti costeggiato interamente da una serie di portici.

Sotto i portici si affacciano centinaia di vetrine di negozi. Dall’alta moda alle piccole gallerie, dai prodotti tipici alla cultura: potrete trovare veramente tantissime cose interessanti passeggiando su questa via.

Ad incrociare Via dei Portici ecco Piazza delle Erbe, storica sede del mercato della frutta dove, ancora oggi, si trovano le bancarelle permanenti dei commercianti ortofrutticoli.

birrerie e castelli

Dopo aver visitato i vicoli e le bellezze del centro storico e dopo aver fatto un salto in Duomo, potrete scegliere se andare a pranzo in una delle storiche e bellissime birrerie di Bolzano, o se uscire di qualche km dalla città per visitare i Castelli.

le birrerie

Le Birrerie sono di certo un’attrattiva interessante. Qui la birra ha infatti una tradizione millenaria, come d’altra parte in tutta la zona altoatesina e tirolese, data anche la grande vicinanza con la Baviera, patria mondiale del prodotto.
Si trovano ancora antiche birrerie dove potrete vedere l’impianto produttivo e dove assaggiare i prodotti tipici. Canederli, salsicce, wurstel, spatzli, selvaggina e chi più ne ha più ne metta. Il tutto ovviamente inondato da assaggi delle diverse tipologie di birra con cui è doveroso accompagnare questi piatti.

i castelli

I principali castelli di Bolzano sono 3. Uno è raggiungibile dal centro a piedi, in pochi minuti ed è il Castel Mareccio, fortezza del XIII secolo che si erge in un parco a poche centinaia di metri dalla piazza delle Erbe.

Se invece preferite spostarvi potrete raggiungere Castel Roncolo o Castel Firmiano che si ergono su due alture rocciose al di fuori della città. Il primo si raggiunge con bus locale che parte da Piazza Walther.

Prezzi

partenza da
verona o trento

€ 289

€ 42

per persona

offerta valida fino al 15/11

partenza da
brescia o desenzano

€ 289

€ 49

per persona

offerta valida fino al 15/11

la quota comprende

  • Iscrizione al viaggio
  • VIAGGIO DI ANDATA E RITORNO IN PULLMAN
  • visita al lago di carezza e bolzano
  • assistenza del nostro staff per tutto il viaggio
  • assicurazione medico bagaglio

la quota non comprende

  • consumazioni
  • TUTTO QUANTO NON INSERITO NELLA VOCE "LA QUOTA COMPRENDE"

domenica

8 dicembre 2019

sconto attivo
70€

ORE 7.30: SI PARTE! DESTINAZIONE: LAGO DI CAREZZA

  • 7.30 – Partenza da Brescia – via Cantore 9
  • 8.00 – Partenza da Desenzano – casello di Desenzano
  • 8.30 – Partenza da Verona – casello di Verona Nord

Eccoci pronti a partire per il Lago di Carezza!
Sul pullman si incomincia a svegliarsi, conoscersi ed entrare nel clima di Wonder e della giornata che ci attende.

ORE 10.30: ARRIVO PREVISTO AL LAGO DI CAREZZA

Siete pronti ad immergervi in un luogo incredibile? La magia del Lago di Carezza è dovuta soprattutto ai suoi colori, al punto che in lingua Ladina viene definito “Lec de Ergobando” oppure “Lec de arcoboàn”, ovvero Lago dell’Arcobaleno.
Oltre ai colori pazzeschi il lago è caratterizzato da alcune particolarità:

  • la completa assenza di immissari: il lago di Carezza è infatti alimentato solamente da sorgenti sotterranee;
  • il lago ha dimensioni variabili: profondità, larghezza e lunghezza variano infatti in base alle stagioni. I maggiori afflussi d’acqua infatti sono dovuti alle piogge, ma soprattutto allo scioglimento dei ghiacciai. Ecco perché le dimensioni massime si raggiungono a fine primavera;
  • il riflesso del massiccio del Latemar è uno degli spettacoli più impressionanti. Questa montagna, espressione massima della bellezza delle Dolomiti, infatti si specchia nel lago generando una vista incredibile che vi lascerà senza parole.

In questa giornata troveremo il Lago di Carezza completamente ghiacciato e circondato dai tipici mercatini di Natale che, da anni, fanno da cornice alla natura incontaminata in questo particolare e “caldissimo” periodo dell’anno.

ORE 12.30: PARTENZA PER BOLZANO

Una volta ammirato il Lago di Carezza e visitato i primi mercatini partiremo alla volta della bellissima Bolzano. Arrivati a destinazione sarà possibile visitare la città. Il Duomo che domina piazza Walther, i portici, Piazza delle Erbe e i mercatini di Natale che anche qui occuperanno buona parte della città e dell’attenzione. Tutto il tempo per pranzare in un ristorante o una birreria tipica, per visitare mercatini e città e per godervi una giornata al 100% Altoatesina.

ORE 17.00: RITROVO E RIENTRO PRESSO LE PROPRIE CITTÀ

La giornata a Bolzano finisce qui! Ma abbiamo ancora qualche ora per stare insieme e smaltire l’allegria sul nostro pullman!
Non fatevi problemi nel lasciarvi andare a canti, cori e giochi di ogni tipo! Wonder è anche condividere il piacere di una canzone stonata a squarciagola. Sempre nel rispetto di chi, magari, vorrà riposare.

Quella che ci aspetta nel Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano è una domenica all’insegna della natura e del calore del Natale. Il Lago di Carezza infatti è uno dei più bei laghi alpini d’Europa, e per questo è meta ogni anno di centinaia di migliaia di visite.

Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano - ragazza sotto la neve

la leggenda del lago di carezza

Se lo chiamano “Lago dell’arcobaleno” non è solo per la vastità di colori che si riflettono nelle sue acque cristalline. Si narra infatti che lo stregone del Latemar, Masarè si fosse innamorato della splendida Ondina, la ninfa che viveva nel Lago di Carezza.
Per conquistare l’amore della ninfa Masarè si rivolse alla stria Lanwerda che gli consigliò di fingersi gioielliere e costruire con i gioielli un arcobaleno sopra il lago, per attrarre la ninfa.
Masarè fece tutto, ma si dimenticò di travestirsi. Fu così che quando Ondina uscì dall’acqua, incuriosita dall’arcobaleno lo riconobbe e fuggì, stavolta per sempre, nelle acque del lago.

Masarè, infuriato, distrusse l’arcobaleno e tutti i gioielli finirono nel lago che, da quel giorno, riflette migliaia di colori regalando agli uomini viste e immagini meravigliose.

il lago e la natura circostante

Il Lago di Carezza è privo di immissari: si alimenta con sorgenti sotterranee e acqua di deflusso.
Il periodo di massimo invaso del lago corrisponde al periodo di massimo scioglimento dei ghiacci, ovvero la tarda primavera, mentre il punto minimo si tocca ad ottobre.

La profondità va pertanto dai 6 ai 17 metri, mentre le dimensioni massime del Lago di Carezza vedono una lunghezza di 287 e una larghezza di 137 metri.

Tutto intorno un autentico paradiso. La foresta è composta praticamente nella sua interezza di abeti rossi, alberi famosi per il loro legno ad altissima risonanza, perfetto per la costruzione di casse armoniche.

L’ambiente incontaminato permette la vita di molte specie animali e vegetali. Nello specifico le acque del Lago di Carezza sono il regno del Salmerino alpino, pesce molto delicato che vive solamente in acque particolarmente pulite e fresche.

L’ambiente vegetale, oltre che dell’abete Rosso già citato è di dominio delle Caricacee, bellissime piante a foglia lobata che ricoprono il sottobosco di questo angolo di paradiso.

i mercatini di natale del lago

Come da tradizione alto atesina, la zona del Lago, nel periodo natalizio, viene adornata con luci e addobbi natalizi. Il calore di queste luci che si specchiano nell’acqua, anche la sera, è veramente speciale e nonostante si tratti di una presenza antropica non impatta sul fascino naturale dell’area, anzi, ne valorizza la romanticità.

Potrete trovare in diverse bancarelle molti prodotti tipici, ma anche bere un vino caldo, un punch o semplicemente del Tè, per scaldarvi un po’.

Quella che ci aspetta nel Viaggio al Lago di Carezza e Bolzano è una domenica all’insegna della natura e del calore del Natale. Il Lago di Carezza infatti è uno dei più bei laghi alpini d’Europa, e per questo è meta ogni anno di centinaia di migliaia di visite.

bolzano: piazza walther

L’icona di Bolzano è Piazza Walther, centro di vita e cuore pulsante della città.
Come dice il nome la piazza è intitolata a Walther von der Vogelweide, il più importante poeta alto atesino di sempre. Al centro della piazza si trova proprio una sua statua in marmo.

I lati della piazza sono costellati da portici ed eleganti caffè. È praticamente d’obbligo fermarsi in uno di essi per una buonissima colazione a base del dolce tipico dell’alto Adige: il delizioso Strudel di Mele. Semplicità e tradizione al servizio del Gusto.

Proprio qui, durante il periodo di Natale sono allestiti i celebri Mercatini di Natale di Bolzano. La città è sede storica di questa famosa tradizione e ve ne si trovano tra i più belli del Tirolo e dell’Alto Adige.

Molto bello anche il Duomo, che chiude la vista della piazza nel lato meridionale.

il duomo di santa maria assunta

L’edificio religioso più importante della città svetta su Piazza Walther con il suo particolare e bellissimo tetto policromatico. Spiccano le tinte del verde, del blu e del giallo e sono splendidi gli intarsi in rame che definiscono la geometria delle finestre. I lavori di costruzione videro la fine nel 1412, mentre la posa della prima pietra risale ad un periodo molto più antico.

Il duomo di Bolzano sorge infatti su 3 antiche chiese sovrapposte l’una all’altra (fatto abbastanza tipica nella storia) La prima è del IV secolo, la seconda del VIII e la terza del XI. Lo stile dell’edificio che vediamo oggi è tipicamente tardo gotico, e l’imponente campanile risale al 1517, aggiunto al termine della costruzione definitiva.

E proprio il campanile è uno dei gioielli di Bolzano. E’ infatti in grado di suonare 11 diverse melodie grazie alle sue 25 campane. Questo piccolo concerto di Campane avviene ogni sabato e domenica alle ore 11.

Da ammirare è anche il rivestimento esterno interamente in marmo rosso e giallo. Vi spiccano elementi Gotici e vi si cela la Porticina del Vino. Si tratta di una porticina attraverso la quale, con uno speciale permesso, era ammessa la vendita di Vino.

L’interno è decorato da affreschi del 1370 realizzati dagli allievi della scuola di Giotto e custodisce un pulpito gotico e un altare in marmo di rara bellezza.

piazza delle erbe e via dei portici

Come ogni grande città che si rispetti anche Bolzano ha la sua via del fashion, dei negozi alla moda e dei desideri. Si tratta di Via dei Portici, il cui nome ne descrive immediatamente la caratteristica fondamentale. Il piccolo viale è infatti costeggiato interamente da una serie di portici.

Sotto i portici si affacciano centinaia di vetrine di negozi. Dall’alta moda alle piccole gallerie, dai prodotti tipici alla cultura: potrete trovare veramente tantissime cose interessanti passeggiando su questa via.

Ad incrociare Via dei Portici ecco Piazza delle Erbe, storica sede del mercato della frutta dove, ancora oggi, si trovano le bancarelle permanenti dei commercianti ortofrutticoli.

birrerie e castelli

Dopo aver visitato i vicoli e le bellezze del centro storico e dopo aver fatto un salto in Duomo, potrete scegliere se andare a pranzo in una delle storiche e bellissime birrerie di Bolzano, o se uscire di qualche km dalla città per visitare i Castelli.

le birrerie

Le Birrerie sono di certo un’attrattiva interessante. Qui la birra ha infatti una tradizione millenaria, come d’altra parte in tutta la zona altoatesina e tirolese, data anche la grande vicinanza con la Baviera, patria mondiale del prodotto.
Si trovano ancora antiche birrerie dove potrete vedere l’impianto produttivo e dove assaggiare i prodotti tipici. Canederli, salsicce, wurstel, spatzli, selvaggina e chi più ne ha più ne metta. Il tutto ovviamente inondato da assaggi delle diverse tipologie di birra con cui è doveroso accompagnare questi piatti.

i castelli

I principali castelli di Bolzano sono 3. Uno è raggiungibile dal centro a piedi, in pochi minuti ed è il Castel Mareccio, fortezza del XIII secolo che si erge in un parco a poche centinaia di metri dalla piazza delle Erbe.

Se invece preferite spostarvi potrete raggiungere Castel Roncolo o Castel Firmiano che si ergono su due alture rocciose al di fuori della città. Il primo si raggiunge con bus locale che parte da Piazza Walther.

partenza da
verona o trento

€ 289

€ 42

per persona

offerta valida fino al 15/11

partenza da
brescia o desenzano

€ 289

€ 49

per persona

offerta valida fino al 15/11

la quota comprende

  • Iscrizione al viaggio
  • VIAGGIO DI ANDATA E RITORNO IN PULLMAN
  • visita al lago di carezza e bolzano
  • assistenza del nostro staff per tutto il viaggio
  • assicurazione medico bagaglio

la quota non comprende

  • consumazioni
  • TUTTO QUANTO NON INSERITO NELLA VOCE "LA QUOTA COMPRENDE"

perchè la wonder experience
al lago di carezza?

hai meno di 20 anni?

come prenotare il tuo viaggio?

1

Contatta l’ufficio booking al 329 59 93 166 (anche Whatsapp) per assicurarti che ci siano posti disponibili.

2

Clicca sul tasto PRENOTA ORA e compila il form con tutti i dati dei partecipanti.

3

L’Ufficio Booking ti invierà una mail di conferma della prenotazione entro 2 giorni lavorativi.

4

Effettua il pagamento dell’acconto tramite bonifico bancario entro 48 ore dalla ricezione della mail.

5

Entro 45 giorni prima della partenza dovrai effettuare il pagamento del saldo.

6

A 5 giorni dalla partenza riceverai la mail di convocazione con i dettagli del viaggio. La tua vacanza sta per cominciare!

Fun!