Pag - Una guida completa all'Ibiza Croata - Vacanze per giovani FUN

Da alcuni anni Pag è entrata nella top 10 del turismo mediterraneo per quanto riguarda il turismo giovanile.

Le agenzie di Viaggi per giovani, Viaggi di Maturità e Viaggi Universitari hanno trovato in quest’isola della Croazia un terreno fertile dove portare ogni anno migliaia e migliaia di ragazzi con un unico obiettivo: divertirsi senza freni!

Ma Pag non è solamente un porto per il turismo giovanile, è anche un’isola dai mille aspetti naturali ricca di storia e di tradizioni speciali, ideale anche per un turismo esperienziale e legato al mondo dei viaggi avventura, tra percorsi di trekking, sailing e sapori.

Localizzazione e Geografia dell’isola di Pag – Croazia

L‘isola di Pag si trova in Croazia, più precisamente in Dalmazia, ed è la quinta isola più grande della Croazia.
A livello amministrativo Pag è divisa tra la Regione Zaratina  e la regione delle Lika e di Segna. Alla seconda appartiene la cittadina di Novalja, centro nevralgico del turismo giovanile dell’Isola di Pag.

La costa orientale dista solo 4 km dalla terra ferma e i centri più importanti vicini a Pag sono Zara, a Sud, Rab, a nord e Prizna, sulla terra ferma. Al largo di Pag, verso occidente, si trovano Cres e Lussino, distanti dal Pag solo 20 km.

Pag è di forma stretta ed allungata, si sviluppa in direzione nordovesst – sudest ed è caratterizzata da molte insenature. Tra di esse la più ampia è il VAllone di Pag che spezza letteralmente l’isola a metà.

Lunghezza: 59 km
Larghezza: 9,7 km
Area: 284 kmq
Perimetro costiero:302 km

Morfologia dell’Isola

Pag è caratterizzata da un territorio Carsico, e presenta formazioni tipiche di questo fenomeno. Esse derivano dall’attività chimica dell’acqua sulle rocce calcaree e gli effetti sono molteplici e affascinanti.

Sui terreni rocciosi più inclinati, specie quelli della catena di San Vito, formazione montuoosa che si sviluppa longitudinalmente per tutta l’isola raggiungendo i 300 m di altezza, i suoli sono ricchi di glacis, vette coniche e scogliere sezionate. Vi si trovano spaccature, doline, inghiottitoi, semigrotte e cornici rocciose.

I rilivei marini sono delle falesie composte per lo più da Calcare e Arenaria, con Marne, Conglomerati e Dolomite.

Tutte queste formazioni sono separate longitudinalmente da valli carsiche che con i secoli si sono “riempite” di sedimenti portati da piogge e inondazioni.
La più grande di esse è quella che spacca a metà l’isola e che va da Novalja a Dinjska, ma che oggi, da Caska a Pag città è sommersa dal mare.

Pag: Paesaggio e Flora

Pag si presenta con un paesaggio abbastanza Lunare, specie se si arriva dalla costa dalmata. Il territorio carsico e il forte vento che per tutto l’anno soffia su Pag, genera infatti un paesaggio brullo, dove le rocce lasciano poco spazio ad arbusti e piante basse che si radicano negli interstizi argillosi o limosi presenti.

Passata la Catena di San Vito ed inserendosi nel Vallone di Pag il paesaggio varia notevolmente e la roccia nuda lascia spazio ad una vegetazione tipicamente mediterranea. E’ qui che trovano terreno fertile ricchi arbusti e pascoli, querce e ciliegi selvatici. Nella zona occidentale dell’Isola si trova spazio per la coltivazione dell’ulivo e della vite. Le piante secolari di Ulivo sono tra le attrazioni naturalistiche più importanti di Pag.

Pag: la Fauna

Si contano sull’Isola di Pag ben 21 aree protette . La maggiore è la “Nordovest Dalmazia e Pago” sorta nel 2013 per salvaguardare alcune specie di uccelli migratori.

Pag è infatti un’isola dal particolare valoro ornitologico- Vi si possono incontrare specie rapaci, marine e palustri che posson nidificarvi o stanziarvi.

Tra di esse il Falco Pellegrino, Il Gufo Reale e il Grifone

incredibile anche la ricchezza della fauna marina. Le isole del Quarnaro sononote per accogliere per la vita di molte spcie marine e Pag è famosa per la presenza di rare etnie come il Pesce Luna o il Dragoncello Turchese.

Al 1992 risale l’ultimo avvistamento di una foca monaca, mentre si possono incontrare Balenottere comuni.

Per gli amanti dei molluschi Pag è un luogo magico. Difficile farsi un bagno senza dover fare atenzione ai ricci. E con essi si trovano anche altre decine di specie rare, spesso protette.

La gente di  Pag: insediamenti e popolazione.

Amministrazione ed insediamenti

Come detto Pag è divisa in due differenti regioni amministrative. Sull’isola sono presenti 25 insediamenti suddivisi tra 4 comuni, due dei quali assumono il titpolo di città.
La Città di Novalja, centro nevralgico del turismo giovanile dell’Isola di Pag, si trova nella parte settentrionale dell’isola e appartiene alla regione della Lika e Senj.

La Città di Pag e i comuni di Colane e pogliana, invece si trovano nella regione Zarina. Pag è localizzata all’estremità meridionale del Vallone di Pag, e sorge sul golfo che da esso deriva. Colane si localizza invece sull’altura della parte occidentale dell’Isola, metre Pogliana è sulla penisola a sud.

Cittadine siginificative dal punto di vista turistico sono Simuni, Mandre, Stara Novalja, e Gajac.

La popolazione e le tradzioni di Pag

La popolazione residente è di circa 9000 persone e si concentra maggiormente nei couni di Pag e Novalja che ne ospitano i 3/4. La religione prevalente è quella cattolica e la nazionalità è quella Croata con minoranze Albanesi, Bosniache e Slovene.

Pag è famosa nel mondo per il suo merletto, iscritto nel 2009 tra i patrimoni immateriali dell’UNESCO. Il merletto risale al XV secolo e alcune ragazze furono invitate alla corte Asburgica per mostrare all’imperatrice Maria Giuseppa d’Austria come produrlo.

Legato al merletto è il tipico costume. Le versoni femminili, esposti sui lungomare dell’isola durante la stagione estiva, sono complessi e colorati. Ad Ornarli un copricapo in merletto a tre punte e la collana Pavski Teg.

Lo indossano le danzatrici di Tanac, danza tipica di Pag durante le numerose feste folkloristiche. La principale è il carnevale che inizia dopo l’epifania e si ripete ogni anno fino al martedi delle ceneri.

Cosa Mangiare a Pag

L’economia di pag si basa storicamente sull’agricolura e sull’allevamento. Oggi il comparto turistico sta prendendo il sopravvento, e sono sempre meno gli ettari di terra coltivati o pascolati.

Grazie a questa tradizione agricola non sono pochi i prodotti tipici di Pag.
I principali sono legati all’allevamento delle pecore che, grazie al sale portato dalla Bora sui pascoli e alla qualità dell’erba, generano un latte molto aromatico. Ecco pertanto il Pecorino di Pago, formaggio stagionato a pasta dura dal colore giallo intenso e dai profumi intensi.
Molto pregiato anche l’Agnello di Pag che, ovviamente, si nutre dello stesso latte da cui si origina il formaggio.

Molto buono anche il vino Geric, prodotto dai vigneti della zona occidentale dell’isola caratterizzato da una particolare dolcezza.
Dalle Vincce di Geric si ottiene la Tremariza, un ottimo Brandy aromatizzato con erbe locali.

Pag da Scoprire tra Storia, Cultura e Natura.

Nonostante la fama turistica di Pag sia legata soprattutto al turismo giovanile e questo la renda meta prevalentemente di Vacanze per Giovani, Pag Conserva e custodisce tesori storici, siti culturali e aree naturalistiche molto importanti e rappresentative di un ambiente unico e di una storia millenaria.

Un viaggio avventura nell’Isola di Pag

Grazie al suo ambiente, alle sue caratteristiche geomorfologiche e al suo clima, Pag è il luogo perfetto per ospitare centinaia di specie di uccelli. Sono ben 160 quelle censite come stazionarie, molte di più quelle che sull’isola trovano cibo e riposo durante i lunghi percorsi migratori. Ovviamente questo tipo di spettacolo naturale ha attirato negli anni gli appassionati di ornitologia che hanno deciso di prendere Pag come meta ideale per i loro Viaggi Avventura. Sull’isola sono presenti ben 4 aree protette di interesse ornitologico: Malo blato, Velo blato, Blato Rogoza e Kolanjsko blato.

Non solo Ornitologia! Passeggiare per il paesaggio Carsico vi porterà a scoprire i bellissimi panorami del Monte di San Vito e della Dubrava-Hanzina, e il fascino del piccolo e grande stagno, due piccoli laghi carsici.

Storia e Cultura a Pag

La città di Pago è senza dubbio la più ricca a livello di attrazioni storiche. Dell’antica città rinascimentale troviamo ancora i bastioni settentrionali e la Torre Scrivanat, perfettamente conservati. Il palazzo comunale della città odierna è ospitato dall’antica Torre ottagonale del Camerlengo, mentre all’interno del Palazzo del Principe ha trovato dimora il centro culturale di Pag.

Di grande rilevanza è anche il convento di Santa Margherita. Un tempo fu un importante scuola per le donne dell’isola, ma assunse un ruolo fondamentale come punto di riferimento nelle due guerre mondiali, quando divenne un luogo di distribuzione di cibo e vesti.

Siti museali dell’Isola di Pag

A Novalja si trova un bel museo che ospita una collezione idroarcheologica derivante dal sito submarino di uvala Vlaška Mala, dove venne ritrovata una nave romana naufragata risalente al I secolo A.C. All’interno della nave e nelle zone limitrofe anfore e altri oggetti.
Lo stesso sito archeologico è visitabile dai sub, che possono rivolgersi alle varie escursioni organizzate per raggiungerlo.

Pag città invece è nota per ospitare il museo delle Salineza. L’attività di estrazione del Sale è infatti una delle più antiche e più tradizionali dell’isola. Documenti, trattati di compravendita e testamenti che riportavano “le vasche” risalgono a quasi 3000 anni fa.

Luoghi particolari

Nel 1999 venne scoperto, tra Novalja e Caska, un luogo particolare dove si trova una formazione rocciosa di forma triangolare isoscele praticamente perfetta.
I lati misurano 32x22x22 metri e la superficie è molto diversa da quella dei composti circostanti. La caratteristica principale di questa roccia è la capacità di riflettere i raggi UV generando luce rossa.
L’attenzione di ufologi e appassionati di fenomeni alieni è stata attratta al punto che il sito ha visto, in 10 anni, oltre 1 milione di visitatori.

Poco distante da Pag, invece, è presente una stele in marmo che indica il luogo di passaggio del 15° Meridiano.

L’Ibiza Croata: una storia di successo del Turismo per giovani.

Tutto risale al 1987, quando alcuni pionieri dell’intrattenimento, decisero di organizzare il primo beach club in Croazia. Si chiamava, e si chiama ancora Kalypso, si trova sulla spiaggia di Zrce, a 4 km da Novalja, sull’Isola di Pag.

Nessuno di loro sapeva, al tempo, che stava per iniziare la storia di una delle destinazioni turistiche per giovani più importanti in Europa e nel Mondo.
Oggi Zrce ospita ben 6 discoteche, di cui una posizionata al numero 6 dei migliori club al mondo secondo DJ Mag, e ogni anno vi si svolgono i più importanti festival estivi di musica elettronica, dance e techno.

Oggi l’indotto di Zrce ha portato a Pag, e soprattutto alla città di Novalja un’incredibile sviluppo economico legato al turismo, grazie alle migliaia di giovani che trascorrono le vacanze qui.

La città di Novalja

Novalja si trova nella parte settentrionale dell’isola e si sviluppa storicamente intorno al suo porto. In tempi antichi era un cantiere navale, tant’è che il suo nome deriva dal latino Navalia (cantiere navale). Oggi si presenta come una cittadina moderna che ha aggiunto a pizzi, formaggio, pesca e vino, l’industria del turismo.

Sono centinaia i locali, i bar, e i ristoranti che si sono sviluppati a Novalja negli ultimi 20 anni, per soddisfare le decine di migliaia di giovani che colonizzano letteralmente questo paese.
Incredibile anche l’aumento di costruzioni. Le aree edificate sembrano triplicate negli ultimi 10 anni, grazie agli investimenti di molti che hanno creduto nel progetto Pag e nell’espansione di Zrce.

Il centro di Novalja è moderno e turistico. Nella piazza principale vi si trova la chiesa cattolica, circondata dai piccoli e antichi vicoli.attorno si  susseguono negozi, bar e servizi che si animano da giugno a settembre.

Dove mangiare a Novalja

Se si vuole mangiare a Novalja c’è veramente l’imbarazzo della scelta.
Il consiglio cade sempre sui ristorantini tipici e sulle Konobe (taverne) in grado di soddisfare palato e appetito a prezzi modici.

Se si vuole qualcosa di raffinato senza badare a spese, c’è il Boskinac che occupa il primo posto dei ristoranti nella classifica di Trip Advisor.
Se invece si decide di rimanere più contenuti, si seglierà tra diverse Taverne. Molto rinomata la Starac i More, sulla via del lungomare, riconoscibile da una barca “parcheggiata” all’ingresso e utilizzata come vetrina gastronomica. Poco distanti vi sono il Bartol, la Paloma, famosa per la pizza e il Riva.

Più all’interno, nella via parallela alla principale si trova, infine, il Konoba n.5.

Il menù è similare tra tutte queste taverne e anche i prezzi sono abbastanza omogenei. Il consiglio è di cercare il vostro ristorante: quello in cui vi sentirete più a casa!

Dove Dormire a Pag

Novalja è molto viva, sia di giorno che di notte. Se state cercando un luogo dove  la notte non volete confusione, è meglio rimanere fuori dal centro, sperando sempre di non trovare come vicini di stanza dei ragazzi in Viaggio Evento o in Viaggio di Maturità. Tutte le agenzie di organizzazione di Viaggi Giovani nel mondo, infatti, utilizzano Novalja come punto d’appoggio per i loro ospiti.

La sistemazione che va per la maggiore è indubbiamente l’appartamento, ma si trovano diverse strutture come residence, Hotel, campeggi e villaggi turistici.

Altri luoghi interessanti sono Mandre, Gajac e Stara Novalja, anche se quest’ultima è più adatta alle famiglie.

Come arrivare a Pag e a Novalja

Negli ultimi 10 anni si sono decuplicati i collegamenti tra Novalja e il resto d’Europa.
Via Mare dall’Italia esiste un aliscafo che parte da Pesaro e arriva direttamente a Novalja in 4 ore. I prezzi non sono abbordabili. Altro mezzo marino è il traghetto che da Ancona o Bari porta a Zara. Da qui si va via terra con i Bus locali.

Si arriva a Pag anche via terra, passando da Trieste e arrivando al porto di Prizna, dove con pochi euro e mezz’ora di traversata si porta l’auto sull’isola. Se proprio non ci si vuole imbarcare, si può giungere a Zara e servirsi del ponte.
Sempre di più sono anche i bus di compagnie private che organizzano i transfer su pag per il periodo estivo con partenze da ogni parte d’Italia.

L’aeroporto più vicino è quello di Zara.

Zrce Beach: la mecca del divertimento a Pag – Croazia.

Come accennato sopra nel 1987 iniziò l’avventura di Pag nel mondo del divertimento estivo. Avventura che ha portato oggi l’Isola croata ad essere una vera e propria Mecca per i Viaggi Giovani di tutto il mondo.

Si perchè a Pag ci vanno veramente ragazzi da tutta Europa, ma stanno iniziando ad arrivarne anche da Stati Uniti ed Australia. Si tratta di giovani che decidono di passare un’estate pazza in giro per il Mediterraneo, e una visita di qualche giorno nell’Ibiza Croata non può mancare nel perfetto itinerario di Viaggio di Maturità.

La leggenda di Zrce – i suoi locali

Ma come mai una spiaggia di 4 km, ghiaiosa e non del tutto idilliaca dal punto di vista naturalistico, nonostante vanti la Bandiera blu dal 2009, è diventata un mito delle giovani generazioni?

Le risposte sono molte e sono tutte legate ai club che di questa Spiaggia hanno fatto la storia.
Il primo fu il Kalypso, cui si accodarono l’Aquarius e il Papaya e infine l’Euphoria, che prima di essere una discoteca era solo un bar dove i Jumbo Cocktails costavano davvero poco! Per ultimo sorse il NOA, nella zona esterna al comune di Novalja, la regione Zarina, che per ultima iniziò a svilupparsi come attività ospitando, dopo NOA, il Rocks, il Deep e il Backstage.

I principali, oggi, sono e restano i primi quattro, quelli cui si deve la storia di questo festival a cielo aperto che si chiama Zrce.

Kalypso – Zrce Beach

 

I primi, i pionieri. Qui nel 1987 iniziò tutto quanto e in pochissimi anni l’idea di Beach Club fu un successo senza precedenti.
Il Kalypso è incastonato in una pineta secolare ed è caratterizzato da una ringhiera bianca che lo contiene sulla spiaggia di Zrce. All’interno c’è una piccola arena per i Beach party e una più grande dove ogni notte si esibiscono ospiti internazionali all’interno dei vari festival.

All’interno del locale si trovano un Main stage circondato da un’area vip e una dancefloor in grado di ospitare 4.000 persone, e un piccolo beach stage con gazebi e sdraio ideale per gli afterbeach party.

Nel 2018 si è posizionato al n. 33 della classifica  DJMAG dei migliori club al mondo. Questo è stato possibile grazie alla ristrutturazione completa operata nel 2015.

Papaya – Zrce Beach – DJMAG Top Club n.6

 

E’ il 6° locale più importante al mondo secondo DJ MAG. Impensabile venire in vacanza a Pag senza passare almeno una serata e un pomeriggio al Papaya.

Anche questa bellissima dancefloor si sviluppa in due zone: quella diurna e quella notturna.
La prima è un piccolo stage che si immerge in piscina, dove ogni pomeriggio si da vita all’afterbeach party, mentre la seconda è un’arena ultramoderna circondata da tavoli e aree vip, dove ogni estate si esibiscono i migliori DJ del mondo.

Anche Papaya è sede di alcuni dei più importanti festival internazionali ospitati a Zrce.

Aquarius Club

 

L’aquarius è l’afterbeach party per eccellenza di Zrce Beach. Quella di Aquarius è la più bella beach arena della spiaggia: la piccola piscina oggi è circondata da aree riservate alcune delle quali dotate di una piscina privata che dà sulla pista da ballo. Lo stage è invece coperto da una cupola moderna e ricca di effetti speciali.

A caratterizzare l’Aquarius vi è, inoltre, una grande zona  ristorante coperta che, all’occorrenza, di notte diventa una dancefloor.

Il ristorante separa dalla beach arena il Main Stage, caratterizzato da due terrazze ove sono posizionate le zone VIP e da una piscina centrale, bassa, che in caso di necessità, può essere riempita.

NOA – BeachClub – DJMAG Top Club n.13

 

Il Noa è l’ultimo arrivato nella spiaggia di Zrce, ma è entrato a pieno titolo nel cuore dei party lovers, al punto di arrivare ale n. 13 nella Classifica dei Top Club firmata DJMAG

Più che di una discoteca si tratta di una spiaggia. E’ posizionato su una palafitta che si tuffa in mare ed è dotato di tutti i confort per passare una giornata di mare perfetta, tra sdraio, lettoni e gazebi.

Come da prassi a Zrce, alle 15 si accende la musica e i party hanno inizio. Al NOA la festa si sviluppa su 3 piste da ballo, la maggiore delle quali, quella centrale, è caratterizzata da un soppalco che la circonda dove sono allocati i tavoli e le zone VIP.

Gli altri locali di Zrce

 

Altri locali si sono sviluppati negli anni sulla Spiaggia di Zrce. Il più “anziano” è l’Euphoria che da piccolo bar della spiaggia è diventato una discoteca con uno stage da festival. I più recenti sono invece il Rocks Beach Bar, il Deep Club e il Backstage. Tutti quanti si trovano sulla parte meridionale della spiaggia, nella regione Zarina, oltre il Noa.

Club a Novalja

 

A Novalja si trova un solo vero Club, il Cocomo che si trova sul lungomare ed è aperto sia di giorno che di notte. Accanto a Cocomo si trovano diversi bar e fast food pronti a soddisfare i ragazzi che, per una sera, decidono di non andare a Zrce, o quelli che, da Zrce, tornano affamati.

Come accennato la vita di Novalja non si ferma mai.

I Festival di Pag

Da Giugno a Settembre Zrce è teatro dei più importanti festival musicali elettro – dance Europei.
Abbracciano tutti i generi e soprattutto coinvolgono tutti i principali locali della spiaggia di Zrce, permettendo ai giovani in vacanza di cambiare ogni giorno locale inseguendo il loro artista o il loro genere preferito.

Zrce Spring Break

 

E’ il festival che apre ufficialmente la stagione di Zrce Beach. Accoglie giovani da tutta Europa per una 4 giorni di festa non stop. Lo scorso anno sono saliti sul palco Ospiti del calibro di Timmy Trumpet sono stati sul palco dello Spring break di Zrce nel 2018 e hanno dato vita a una kermesse di musica non stop . Il modo migliore per iniziare la stagione estiva.

Hideout

 

E’ il festival di musica elettronica croato che coinvolge i 4 top club di Zrce: Noa, Aquarius, Papaya e Kalypso. Dura 5 giorni e sarà in programma nel mese di Luglio. Peggy Gou, My Nu Leng e Skream sono solo alcuni degli artisti che hanno animato Hideout nel 2018.

Sonus

 

E’ probabilmente il festival Techno più famoso d’Europa. Creato dagli ideatori di Time Warp, Sonus coinvolge i migliori artisti della scena in assoluto: Richie Hawtin, Adam Beyer, Ricardo Villalobos, Marco Carola, Sven Vath, Chris Liebing e molti altri. Questi i protagonisti di Sonus.

New Yorker Fresh Island

 

E’ l’icona della Urban Culture Europea, e gode di una line up esclusiva nel genere: PARTYNEXTDOOR, Wiz Khalifa, Lil Pump, J Hus, Goldlink, Vince Staples, Tim Westwood e Ty Dolla $ign.
Impossibile rimanere fermi!

Black Sheep

 

Con la pecora nera, spazio all’EDM! Ancora una volta saranno i quattro clubs principali di Zrce a regalare notti insonni a ritmi indiavolati.
Carnage, Deorro e DVBBS e Steve Angello sono solo alcuni protagonisti delle passate Line Up.

Hard Island Festival

 

Hard Dance, Har Lovers! Il Festival abbraccia le sonorità più dure e più ribelli, quelle dell’Hardstyle e dell’Hardcore, ospitando ospiti internazionali del calibro di  Angerfist, Brennan Heart, Code Black, Wildstylez e Radical Redemption .

Area 4 Festival

 

Altro festival dedicato all’Hip Hop, ma più nella sua parte Trap. In Quattro giornate, AREA 4 porterà un paradiso di divertimento nella spiaggia di Zrce. Meglio arrivare carichi perchè ogni attimo perso potrebbe essere un rimpianto.
Tr agli artisti delle passate edizioni: Grandtheft, Borgore, Malaa e Moksi.

Summer peak

 

Spazio ancora all’EDM, per questo festival di inizio stagione che coinvolge 5 clubs e tutta la spiaggia di Zrce.
E spazio ai padroni della pista: DBN, Danielle Diaz,Plastik Funk, and Sick Individuals.

Le più belle spiagge dell’Isola di Pag

Non solo Zrce, come detto più volte. Sono molte le spiagge, ovviamente più calme, che rendono unica e magica quest’Isola.

Strasko

E’ una spiaggia ben attrezzata, una delle poche a Pag. Sport acquatici, immersioni, bar sono a disposizione dei bagnanti, su questi due chilometri di ghiaia che si trasforma verso il mare in Sabbia fine.

Simuni

A metà strada tra Novalja e Pag città è caratterizzata da un’acqua verde smeraldo. E’ spesso affollata per via del vicino campeggio.

Kukurina

Silenziosa e accogliente, è il top per precedere, ma soprattutto seguire, l’ennesima notte da bomber.

Caska

Sabbia con un fondale ripido: perfetta per immergersi alla scoperta dei tesori e delle meraviglie del mare di Pag.
Vi si trovano attività e ristoranti.

Categorie: Pag