Il Veglione di Capodanno 2019 si avvicina. E’ tempo di pensare al menù, a cosa mettere e a cosa fare per rendere la serata memorabile. Che sia una festa acasa di amici o un Veglione di Capodanno in grande stile con cenone di gala annesso, tutti vogliamo fare qualcosa di eclettico.

Oggi affrontiamo l’argomento, ma per darvi dei consigli ragioniamo al contrario. L’uomo ha uno straordinario gusto dell’orrido. Lo dimostrano i film horror, il Baffo Di Crema, il Grande Fratello e molte altre cose che per motivi di spazio e di decoro non citiamo.

E l’occasione in cui l’uomo si è sbizzarrito più che in altre a far emergere la propria essenza orrida, è proprio il Capodanno.

 

Ecco allora che non vi diremo cosa fare, ma vi daremo i nosri consigli sul cosa NON fare a Capodanno.

Come? Citando qui 5 cose più orrende del Veglione di Capodanno.

1 – Il cenone di San Silvestro – L’inizio del Veglione di Capodanno

Cenone, ovvero grande cena: occasione per mangiare come non ci fosse un domani ammazzando l’attesa della mezzanote. Da quando il tenore di vita è cresciuto non ci si può solo limitare all’abbuffata: ecco spuntare la cena di gala con abito standard per l’uomo o la donna.
Nella fattispecie:

LUI:

Abito elegante con cravatta o papillon e fazzolettino da giacca. Prima di mezzanotte la cravatta o il papillon si troverà legato alla testa dell’aitante maschio trasformandolo in pacchetto regalo: Rambo è un must!

LEI:

Abito corto! Il Veglione di Capodanno uccide la cellulite. E spesso anche la dignità. Le paiettes non sono più un lusso, ma un bisogno fisiologico. Si vocifera di negozi che spacciano perizomi con paiettes.
Alle calze da donna abbiamo lasciato un posto speciale.

2 – Gli accessori da festa

Il nostro amico Piro 89, ottima rivendita di gadgets per feste, vede il periodo delle feste come un eldorado!
Si è giunti a qualsiasi tipo di gadgets. All’inizio erano i cappellini di carta, le trombette e i festoni.
Oggi ci sono i calzini che parlano, le cravatte più assurde e, soprattutto, i copricapi: di dubbia provenienza e dubbia moralità.
Purtroppo non ci si scappa: a Capodanno tocca convivere con queste cose.

3 – Le calze delle donne

Siamo onesti: a capodanno, in Europa, fa freddo. Il Veglione di Capodanno non è di certo una festa da affrontare “leggeri”
Le donne però non sentono il freddo. Il nuovo anno infatti si festeggia solo con calza a rete (che sappiamo non tenere assolutamente caldo) o con la sempreverde autoreggente.
Sexy fino alla fine, spavalda, la donna affronta il capodanno con indiscriminata voglia di cambiare e di vivere l’anno nuovo senza inibizioni!

4 – Gli sbocciatori

Si sa che chi sboccia a Capodanno, sboccia tutto l’anno.
E allora via alla fiera della bottiglia buona! Anche se non si capisce nulla di vino o di alcoolici in genere, tutti quanti vanno a rifornirsi di qualsiasi tipo di nettare con le bolle! Non importa che sia buono, non importa quanto costi: il Veglione di Capodanno deve arrivare alla Mezzanotte con il botto! E allora l’importante è che quando si toglie il tappo esso parta con una traiettoria strepitosa facendo il tradizionale rumore “Spoof”.
Attendendo con ansia la discoteca e lo sciabolatore!

5 – Il trenino di Capodanno su Rai 1

Questo “spettacolo” l’ho lasciato per ultimo perchè ho voluto aspettare il più possibile a toccare l’argomento.
E’ difficile, pertanto sarò breve. La diretta di Rai 1 del Veglione di Capodanno 2017 vedeva protagonista il re: Gigi D’Alessio!
Il pensiero va ai milioni di bambini che hanno visto i loro genitori fare il trenino al ritmo di “Mon Amour”: vi siamo accanto! Ci trovate qui per qualsiasi necessità!

L’alternativa? Viaggiare!

Scegliendo magari un viaggio alternativo al mare o in qualche splendida città europea. Anche un viaggio di capodanno low cost o la tridizione del Capodanno in Montagna: un evergreen che non abbandona mai!

L’importante è Scappare dagli orrori del tipico Veglione di Capodanno all’italiana!